venerdì 29 novembre 2013

l'amica geniale




Breve preambolo: non amo i libri che ti lasciano in sospeso, che non finiscono che si trasformano in un to be continued e poi addirittura in una trilogia. Anche se poi vorrei che alcuni libri non finissero mai, le trilogie mi pare che ti obblighino a doverli leggere tutti, anche se non sei convinto, quindi le evito. Ma quando ho avuto tra le mani "l'amica geniale" di Elena Ferrante, non sapevo tutto questo.


Quando l'ho iniziato e mi sono persa in quel rione napoletano, tra le vicende di Lina e Lenù, un'amicizia forte, bella. Queste due bambine che diventeranno giovani donne con due personalità  ben delineate dall'autrice con una forza e una potenza unica.
E quando sono arrivata alla fine non potete immaginare la gioia di sapere che già c'era il seguito: "Storia del  nuovo cognome", che se è possibile mi è piaciuto più del primo,  e ora sono, anzi siamo, perchè ormai sono coinvolte diverse mie amiche, a cui ho subito detto "leggetelo...leggetelo...leggetelo..." , in attesa del terzo libro.
Vogliamo sapere come va a finire.
Perchè in Lina e Lenù c'è un pezzetto di noi, o delle nostre mamme, o delle nostre zie, tra quelle vie. Nei loro sogni, nei loro incontri, nelle loro scelte ci riconosceremo. E se anche così non fosse ci verrà voglia di sapere, tiferemo ora per una, ora per l'altra.
Ci emozioneremo, commuoveremo e ci arrabbieremo. 

E poi Elena Ferrante è un personaggio emblematico di cui nessuno conosce l'identità, c'è chi sostiene che sia in realtà un uomo, non si sa l'età, la provenienza, è davvero brava a tenere viva l'attenzione, a miscelare una scrittura forte talvolta caratterizzata da espressioni dialettali e un italiano da accademia.
E poi succedono un sacco di cose, davvero tante, grandi mutamenti, inaspettati scenari.

Ormai lo sapete se vi parlo di un libro perchè mi è piaciuto. Inoltre amo i libri che parlano di amicizia, forse più di quelli che affrontano storie di amore. Un libro che ho molto amato è stato "l'amico ritrovato" di Fred Uhlman.
Approfitto per fare un appello a Elena Ferrante: facci questo regalo di Natale, fai arrivare presto in libreria le nostre Lina e Lenù. Ovviamente per noi espatriati la versione ebbok..anche se io il mio l'ho perso..ma questa è un'altra storia.













I

8 commenti:

  1. Mimma ho appena scoperto che è uscito il terzo libro! "Storia di chi fugge e di chi resta"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no ....lo sapevo che appena scrivevo post usciva!!

      Elimina
    2. Fantastico!!!! Io sto leggendo il secondo e non riesco a staccarmi come con il primo.

      Elimina
    3. controllate i vostri kindle, c'è una sorpresa!

      Elimina
  2. Nemmeno io amo i libri che hanno un seguito, anche perché il secondo, terzo...in genere deludono, però di te mi fido lo sai, quindi me lo segno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sto leggendo il secondo e mi sta coinvolgendo quanto il primo.

      Elimina
  3. Ah, che gioiellino, L'amico ritrovato! Se ti è piaciuto quello, mi fido ciecamente del tuo giudizio su Elena Ferrante!

    RispondiElimina
  4. Ok ho una lista infinita di libri da leggere! devo trovare una babysitter :)

    RispondiElimina

Habibi non fare il timido, lasciaci un tuo pensiero...