martedì 3 dicembre 2013

ma come vi siete conosciute?

 <Drusilla non abbiamo mai raccontato come ci siamo conosciute>.
<Perchè dici che può interessare la nostra storia?>
<Bè nè più nè meno di tutto il resto. E poi non ti ho mai chiesto cosa hai pensato quando mi hai visto la  prima volta>.
< Tu invece me l'hai detto solo 1000 volte>.
< Dai smettila. Lo so che ti ho dato della secchiona più volte, ma non conosci bene tutti i particolari delle mie emozioni. Ora te lo racconto>.
< Ho una possibilità diversa. Com'è che ti diceva tua madre : non mi raccontare pilu per pilu??>.



< Ti sei messa a parlare pugliese?? Shut up e ascolta. Allora da qualche mese mi trovavo a Kuwait city, quel giorno io e patata eravamo come al solito al Club, la nostra salvezza.  E vi ho visto entrare. Ho subito pensato che eravate voi, coppia giovane e due bimbi biondissimi, uno dell'età di patata.  Ho teso l'orecchio, Mattia parlava inglese ma con accento italiano, tu  sorridevi e basta. Ho pensato carini però, giovani, sicuro più giovani di me, lei forse un pò aspetto da secchiona, ma sorride e questo promette bene. Mi sono chiesta che faccio mi avvicino? Non è che li spavento e mi prendono per pazza?  Mi distraggo un momento e tac, mi passate vicino, senza che io abbia potuto  nemmeno sorridervi. Abbordarvi. Tendere l'amo. Ho pensato saranno andati al parco giochi. E non mi sbagliavo eravate all'altalena. Mi faccio forza e sono venuta dritta da voi>

<Mi ricordo quando ti sei avvicinata. Noi eravamo appena rientrati dopo tre settimane di vacanze in Italia, al fresco, sulle montagne a sciare, circondati dalla neve. Per fortuna era un  venerdì e riprendevamo la routine kuwaita tutti insieme. Ti ho notato subito, ho capito che eri un nuovo arrivo. Ho detto al marito "Mattia, ma tu hai mai visto quella?" "Quale?" "La tipa laggiù coi jeans a vita bassa, le ballerrine rosa e la borsa di Armani Jeans. La bionda riccia con la bimba piccola. Secondo me sono italiani e la figlia ha più o meno l'età di Ercolino".Ti ho visto subito puntarci. E mi son detta non oggi, please non sono proprio dell'umore giusto per fare nuove amicizie, quando rientro dalle vacanze italiane é uno shock e ho bisogno di una pausa di riflessione, mi serve tempo per riadattarmi e ricominciare. Ma le mie preghiere non sono state ascoltate. Ti sei  presentata e poi hai iniziato a parlare. Ma che parlare tu eri una macchinetta!>.

<Ricordo di aver parlato interrottamente senza prendere fiato: Ciao mi chiamo Mimma, vi ho sentito parlare Italiano ed allora non ho resistito dal presentarmi, sai come quando ero a Milano i primi tempi e sentivo parlare pugliese o vedevo la targa BR ed ero colta dallo stesso irrefrenabile desiderio di conoscerli! Che poi non è che io sia stata fissata a voler conoscere tutti i pugliesi, anzi, in Università se c'era gente del mio paese cercavo di non frequentarli troppo. Insomma dovevo farmi nuovi amici. Aprire i miei orizzonti. Che se mi mettevo a frequentare solo loro che senso aveva aver fatto i 1000 km, per fare  per giurisprudenza, ah perchè io sono laureata in giurisprudenza, sono pure avvocato, ma lavoro da oltre 10 anni per un gruppo bancario. Anzi lavoravo, ora sono in aspettativa, benedetta aspettativa, a fine gennaio  ho seguito mio marito qui in Kuwait. Lui è arrivato a novembre, l'avete mai visto? Forse si, ma sicuro l'avrete preso per un inglese, biondo, occhi azzurri e accento perfetto. Che tristezza, abbiamo passato il Natale divisi, io dai miei in Puglia e lui qui da solo a lavorare. Ma non erano pronti i documenti. Poi c'era da chiudere la casa a Milano. Ahhh non farmi pensare alla mia amata Milano, 20 anni lì , tanti amici, una famiglia per me, poi io amo le metropoli, portami a New York e vedrai che sorrisi ti faccio. E poi chi li sentiva i nonni se gli facevo trascorrere il Natale senza la nipotina, visto che non avrebbero  potuto festeggiare anche il suo primo compleanno. Comunque dai Kuwait non mi sembra così male, la chiamano la prigione a 5 STELLE, e un po' è vero. Io in questo mese e mezzo ho fatto solo Casa-Sultan-club e viceversa. Comunque  se non avevo il club, con mio marito che lavora tutto il giorno non so, come passavo le mie giornate? Una sera siamo andati a una serata organizzata dall'ambasciata, ma l'età media alta, non ho incontrato famiglie, coppie con figli, e se non hai stessi orari abitudini è dura, lì mi hanno parlato di voi. Ecco perchè vi aspettavo, a me piace parlare>.   




<Io pensavo solo aiutatemi, salvatemi, portatela via. Come faccio ora a staccarmela di dosso. No, io oggi non ce la posso proprio fare.



Marito ti prego aiutami! Ma perché i mariti quando servono spariscono sempre?! Invece di starsene al parchetto  a giocare con i bambini vieni a salvarmi. 


Lo sapevo, è terrona. È si, perché noi al nord Italia mica ci comportiamo così; mica ci mettiamo ad assalire le persone; noi siamo più discreti, più riservati e meno caciaroni. Viveva a Milano. Bene! Terrona emigrata a Milano. Le peggiori! E fa pure l'avvocato, chissà che puzza al naso che avrà. Si vede già da come va vestita, troppo fashion. 
Però ha una bimba bellissima. Guarda un po' che occhioni e che sorriso. Ha solo due mesi in meno di Ercolino>


diverso mood al nostro incontro

<L'ho capito pure io che vi ero sembrata una pazza. Dopo quella raffica di parole senza senso mi sono fermata. Ho tirato il fiato. Ma erano quasi  due mesi che non parlavo con nessuno.  Con adulti almeno. La conversazione più lunga l'avevo avuta con la cassiera del Sultan e con il portiere del nostro building per dirgli tutto quello che non funzionava in casa. E poi io con l'inglese faccio fatica, quindi non mi è parso vero parlare in ITALIANO. Conversazione in italiano. Solo questo ha capito la mia testa. Mi sono detta, pure loro ci sono passati e chi sta all'estero lo sa, che  trovare un amico o qualcuno che parla come te è come bere una bottiglia del miglior champagne. Ti ubriaca. E allora vi ho detto la verità. "Ragazzi, che matta, ma cosa vi sto dicendo, vi ho fatto una testa così. Scusate ma è da due mesi che vi aspetto. Ricominciamo. Ciao io sono Mimma e voi?">.


<Quando hai smesso finalmente di parlare e poi ti sei scusata per l'assalto, mi sono quasi commossa, perchè ti ho capita, quando arrivi in un paese straniero non é mica facile trovare amici; se poi il tuo livello di inglese è scarso ancora peggio. E ti ho perdonato subito, anche se mi hai costretto a parlare nel mio primo giorno di rientro. In fondo eri solo emozionata per aver conosciuto un'altra mamma italiana che frequenta il club e che viveva non troppo lontano da te. Ti ho teso la mano e stretto forte la tua "Piacere, io mi chiamo Drusilla e mio marito Mattia>>.

<Sai che quasi mi sono emozionata a risentire la nostra storia? E ormai sono quasi due anni. Che dici organizziamo un party ricordare per quel giorno??>
< Figurati se tu non trovavi una scusa per farne una festa!>






35 commenti:

  1. Ragazze siete fantastiche, avete commosso anche me ,siete diverse ma vi amalgamate meravigliosamente bene, l' AMICIZIA è un grande dono e voi lo avete ,non perdetelo, qualsiasi cosa succeda nonna Stefy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara nonna stefy i bei doni non vanno sprecati....mai! e noi non lo faremo

      Elimina
  2. Belle belle belle!!!
    Un abbraccio a voi fortunate!
    Che bell'incontro il vostro, l'ho sempre detto!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale è vero. Quando ci hai intervistate ce l'hai detto subito....

      Elimina
  3. ahahah! che bello leggere questo post! io sono una terrona rimasta in terroni a, per cui non posso capire cosa significa vivere fuori, ma fuori fuori! però m'è piaciuto un sacco ciò che avete scritto, ho sorriso, e ho un po' immaginato…buona giornata donne!

    RispondiElimina
  4. Che ridere la foto stupenda e posso dire cheDrusilla è una persona fantastica perché sopporta la mia adorabile sorella!!! Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorella ed è pure cancro come te!!! però parla meno di te....almeno prima di conoscere me...

      Elimina
    2. Daniela hai una sorella fantastica!
      Ho iniziato a parlare quando ho conosciuto la Zizzo!!!!

      Elimina
  5. Ragazze, al penultimo paragrafo mi sono commossa!
    Io ci ho provato, con una neo arrivata dall'italia. Ma lei ne ha solo approfittato finché aveva bisogno e poi... Chi s'è visto s'è visto! Ho perso ogni speranza perché...chi mai viene qui a Kenosha? La mia amica ha preferito stare a Chicago e non è comodo andarla a trovare!
    Vi invidio! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mommmmmmm vieni qui....dai...!!! che bella che sei.

      Elimina
  6. Che bello questo racconto, vi descrive in pieno (secondo l'idea che mi sono fatta leggendo il blog in questi mesi)...uff, quanto vorrei trovare anche io un'amicizia così!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aspetta che mi concentro.....si si la vedo! arriverà presto

      Elimina
  7. Io vi adoro! Siete fantastiche e mi piace sempre di più seguire il vostro blog! E' un po' come se accanto ai vostri bimbi, sull'altalena ci fossi anch'io. Con le orecchie tese a sentire parlare in italiano ma senza avere la faccia tosta di Mimma di buttarsi in una presentazione!
    Ormai è quasi un mese che sono a Doha. Pochissimo lo so. Fortunatamente non ho ancora provato noia, tristezza o nostalgia. So che arriveranno giornate così ma per ora sta andando alla grande! Certo, mi piacerebbe conoscere qualche altra donna. Non ho ancora figli e questo paradossalmente rende le cose un po' più difficili! Ma non demordo (non all'inizio almeno!) e so che ci vuole tempo!

    Mimma credo che abbiamo molte cose in comune, anch'io approdata a Doha da Milano, anch'io laureata in giurisprudenza! Ma abbandonata la carriera forense prestissimo per buttarmi nel commerciale nel settore moda, che come avrete capito dal mio post e la mia passione/professione!

    Un abbraccio a tutte e due!
    bonjourchiara.blogspot.com
    Facebook Page Bonjourchiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tra l'altro sei bravissima nel tuo lavoro. Mi piacciono un sacco i tuoi suggerimenti. Prima o poi verrò a farmi un we a Doha....e ci incontreremo. La noia se sei un carattere positivo e propositivo non arriva, poi all'inizio che sembra quasi una vacanza. Impossibile

      Elimina
    2. Grazie Mimma! :)
      Allora ti aspetto a Doha! Buona giornata!!
      Chiara

      Elimina
  8. Post bellissimo ed efficace, sembra davvero di essere lì con voi. (Io mi sono completamente immedesimata in Drusilla!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia se ma verrò a San Francisco....ti farò una capa tanta!

      Elimina
  9. Risposte
    1. tu sei fortissima.....dobbiamo organizzare prima o poi.

      Elimina
    2. Grazie! Mimma ha ragione, siamo vicine di casa e prima o poi dobbiamo incontrarci.

      Elimina
  10. Ma che due splendide siete?!?! Vedi il destino? fa giri immensi e poi...zac! ti fa incontrare la polentona con la terrona e le fa diventare amiche per la pelle! Che bello leggervi e condividere un pò della vostra vita. E' sempre un gran piacere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mitica Graz!
      E' bello condividere con tutti voi spaccati della nostra vita.
      un abbraccio

      Elimina
  11. Un'amicizia che durerà tutta la vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si . proprio così. perchè è un'amicizia che ha basi forti e si fonda su cose concrete. baci bellezze

      Elimina
  12. Fantastiche. ..mi è parso di osservarvi sedute a quel tavolo...la chiecchierona pugliese e la secchiona nordista al limite del mal di testa. ..un connubio perfetto ..due persone completamente diverse che avevano bisogno l'una dall'altra al fine di portare a casa e nel cuore "l"amica....vi adoro! !!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma jago lo sai che l'ho scritto perchè tu ce l'avevi chiesto??? si avevamo bisogno l'una dell'altra.

      Elimina
  13. "Lo sapevo, è terrona. È si, perché noi al nord Italia mica ci comportiamo così; mica ci mettiamo ad assalire le persone; noi siamo più discreti, più riservati e meno caciaroni. Viveva a Milano. Bene! Terrona emigrata a Milano. Le peggiori!"
    :D ahahahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mel....allora hai preso la difficile decisione?

      Elimina
  14. Risposte
    1. amica perchè ormai tale ti considero....tu sei bella!!!

      Elimina
  15. siete davvero super mega fighissime!!!

    RispondiElimina
  16. amica (Mimma), tu e la tua nuova amica (Drusilla) mi avete fatto sganasciare dal ridere! chissà perché mi sembra che quelle scene avvenissero davanti ai miei occhi, conoscendoti. Grazie di esistere (tutte e due!!). Love Love Love

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emme tu mi conosci bene...e sai di cosa sono capace! I love you....

      Elimina

Habibi non fare il timido, lasciaci un tuo pensiero...